Come Pulire il Cruscotto dell’Auto

Il cruscotto della tua automobile è tutto opaco e impolverato? Ha perso lucentezza e non è più come i primi tempi? Bene, segui questa semplice ed utile guida e il tuo cruscotto tornerà bello pulito e lucido, come nuovo. Seguimi con molta attenzione che ora ti spiego.

Occorrente
Lucidacruscotti
Sapone
Panno di microfibra
Aspirapolvere portatile
Acqua pulita

Per prima cosa, procurati un aspirabriciole per auto e rimuovi tutta la polvere che si è depositata sul tuo cruscotto. Poi dai una passata di aspirapolvere anche all’interno della tua auto, altrimenti la polvere si anniderà di nuovo sul cruscotto. Prendi ora un panno di microfibra o uno elettrostatico e strofina bene il cruscotto.

Passa ora del sapone neutro allungato con un pochino di acqua sul cruscotto della tua auto, strofina molto bene, quindi risciacqua e ripeti per più volte. Ricorda di risciacquare molto bene poichè altrimenti si formeranno dei bruttissimi aloni. Dopodichè comincerai a lucidarlo molto bene come spiego in seguito.

Prendi il lucidacruscotti, e spruzzalo molto accuratamente sullo stesso, tenendo una distanza di dieci centimetri almeno. Quindi passa alla lucidatura con un panno molto morbido, e procedi in senso rotatorio fino a quando non lo vedrai risplendere. Il tuo cruscotto caro amico ora è come nuovo e hai risparmiato molti soldi.

Read More

Come Lappare un Dissipatore

La lappatura è una tecnica tramite la quale si rende più liscia e omogenea la base del nostro dissipatore o la superficie del processore. In questo modo ci sarà una maggiore aderenza e di conseguenza una migliore dissipazione del calore. Riuscirai ad abbassare le temperature della cpu anche di 5 gradi.

Spesso le basi dei dissipatori sono lasciate fresate e quindi non fanno perfettamente contatto con la superficie del dissipatore. Allo stesso modo la parte superiore della cpu è un piccolo coperchio metallico per evitare di danneggiare il Core del processore. Anche cambiando pasta termoconduttiva spesso non si risolve il problema dato che si creano delle creste tra dissipatore e cpu.

Come prima cosa procurati della carta ad acqua (per scartare) di diverse misure in base a quanto è irregolare la base del dissipatore. Prendi queste misure: 400 800 1200. Inoltre se lo vuoi lucidare prendi anche della pasta abrasiva. Procurati anche una superficie perfettamente piana (un vetro o un pezzo di marmo ad esempio).

Fissa la carta della prima misura (400) alla superficie liscia con del nastro isolante in modo da poterci poi passare il dissipatore sopra evitando che si muova. Passa il dissipatore sopra la carta fino a quando i segni sotto il dissipatore più evidenti non saranno scomparsi. Quando i segni più profondi saranno scomparsi cambia la carta. Prendi la 800 e fisssala al tavolo ripetendo la stessa operazione.

A questo punto i segni nella base saranno più sottili. Pulisci la superficie fissa la carta di misura 1200 e ripeti la stessa operazione. Quando il risultato diventa soddisfacente prendi un panno e un pò di pasta abrasiva. Inizia a strofinare il panno con la pasta sulla base vedrai che piano piano diventa più lucente. Se il lavoro è venuto bene la superficie sarà perfettamente piana e a specchio. Riposiziona la pasta sopra al processore e rimonta il dissipatore. La stessa procedura può essere effettuata con la parte superiore del processore facendo attenzione a non danneggiarlo.

Read More

Come Isolare un Muro

In questa guida, a mio avviso tratterò un argomento molto importante e che sicuramente interesserà un pò tutti, vale a dire come fare per isolare un muro. Infatti, all’interno di questa guida ti darò tutte le istruzioni per poter isolare un muro.

Occorrente
Stucco per pareti
Matita
Carta vetrata
Foglio di polistirene
Colla di polistirene
Spatola dentata per colla
Spatola di plastica
Cutter
Riga di metallo

Per isolare un muro, la prima cosa che dovrai fare è quella di applicare della schiuma di polistirene dello spessore di 3/6 mm, disponibile in rotoli o in pannelli. Naturalmente devi sapere che il potere isolante di un rivestimento murale del genere è limitato, ma contribuisce comunque a ridurre la perdita di calore attraverso il muro e può aiutare a risolvere i problemi di condensazione. Mi raccomando fai in modo che il muro sia ben asciutto e liscio.

Prima di applicare il polistirene devi disegnare con una matita, i contorni delle strisce verticali su cui lo incollerai. Con una spatola dentata per colla, dovrai applicare sul muro una striscia verticale di colla spalmandola uniformemente fino ai bordi. Lascia asciugare la colla per qualche istante e poi applica il polistene Fai aderire bene la striscia di polistirene al muro con una spatola di plastica, partendo dal centro e andando verso i bordi. Poi dovrai spianare con particolare questi ultimi.

Mi raccomando fai dei tagli netti nei punti di congiunzione del muro con il soffitto e il pavimento. Usa una matita per tracciare la linea, lungo la quale taglierai poi il pannello con le forbici, o ancora meglio, utilizza una riga di metallo e un cutter. Stai attento a non sbriciolare il polistirene. Le strisce vanno appoggiate l’una contro l’altra.

Read More